libri

Svegliati dalla realtà

e ritorna a sognare


Chiudo gli occhi e osservo il mondo


E voi che mi tenete le mani strette, per trascinarmi in un ritmo incalzante sempre più veloce, da non riuscire più a vedere ciò che ho intorno e ciò che ho dentro, da perdere i riferimenti e l'equilibrio.

Velocità senza una meta, quantità senza uno scopo, riempire spazi, riempire vuoti, fare per fare, dire per dire.
Gira veloce, non ti distrarre, non ti fermare. Vorrei fermarmi a guardare, vorrei il silenzio per ascoltare. Gira veloce, non ti distrarre, non ti fermare, avrai tempo per guardare ed ascoltare.

Gira, tutto gira, non posso neanche 

lasciarmi andare. Mani stringono per non farmi cadere, almeno fino a che sarò cosciente. Gira, tutto gira.

Voglio fermarmi o non ci sarà più tempo per guardare e silenzio per ascoltare. Lasciate le mie mani, liberate i miei polsi, mi voglio fermare. Adesso. Voglio perdere l'equilibrio, voglio scivolare, voglio cadere. Voglio il disagio del mondo che si ferma, voglio la testa che fa male per gli occhi che tornano a vedere.

Basta girotondo, voglio guardarmi intorno ed ascoltare i passi del mio ritorno. Basta girotondo. Io mi fermo ad osservare.

acquista

Il sentiero dell'Anima

Sogni

E se tutto ciò che presumiamo di conoscere fosse solo una proiezione della mente? Una proiezione di abitudini consolidate da retorici eventi e da reiterate azioni?

Se così fosse, sarebbe sufficiente porsi semplici domande per interrompere il ciclico ripetersi dell'apparente conosciuto. Domande semplici come quelle dei bambini alle quali spesso non sappiamo rispondere. E allora compiamolo questo grande atto rivoluzionario che ci permetta di costruire la nostra consapevolezza al 

riparo dai venti impetuosi dell’oblio, poniamoci quelle domande e cerchiamo le nostre risposte, ma non le risposte che ci hanno insegnato a dare, bensì quelle che riusciremo a trovare. Non importa quanto ci vorrà, l'importante è innescare il processo con l'autentico coraggio di dubitare. Tutto ciò che abbiamo vissuto fino ad ora potrebbe essere parte del viaggio che abbiamo pianificato noi stessi fin dall'inizio. Possiamo decidere di affrontare le prossime tappe o di rimandarle ad un altro viaggio. Ma possiamo anche decidere di cambiarle.

acquista

Il sentiero dell'Anima

Ricordi

Ne Il sentiero dell’Anima – Ricordi (2017) prosegue il Viaggio nel mondo del Sé iniziato con "Il Sentiero dell'Anima - Emozioni". In questa nuova silloge poetica, in primo piano sono i Ricordi. Ricordi di tracce indelebili ritrovate sul sentiero dell'Anima da condividere con chi ha trovato il proprio Cammino e con chi lo sta ancora cercando. È il diario di un argonauta che contempla, ascolta, cerca.  I piani differenti di accesso alla lettura consentono di avviare 

caleidoscopici percorsi, scoprendo a ogni lettura un nuovo frammento.

"Il Sentiero dell'Anima - Ricordi" è la condivisione degli indizi raccolti nell'esperienza autentica del Sentire, con l'intento di suscitare nel lettore l'impulso ad avviare il proprio Viaggio e rammentare, a chi lo stia già affrontando, che l'Avventura personale non è mai solitaria.

acquista

Il sentiero dell'Anima

Emozioni

Il Sentiero dell'Anima è un percorso progressivo ed introspettivo che conduce il lettore all'incontro con esperienze e narrazioni dall'aspetto mutevole e dalle molteplici chiavi di lettura. I testi raccolti in questo libro sono frutto di un'intensa esperienza di Ascolto e Condivisione maturata nel corso degli anni e volti a coinvolgere il 

lettore in un viaggio nel quale possa riconoscersi e ritrovarsi.

Il Sentiero dell'Anima è un cammino che ciascuno percorre a proprio modo e con i propri tempi, ma ciò che accomuna i viandanti dei piani di coscienza è la propensione alla ricerca ed alla riscoperta di radici profonde che radicano l'Essere alla propria Origine.

Siano essi percepiti come messaggi, poesie o semplici racconti, questi testi hanno l'intento di suscitare nel lettore emozioni semplici ed autentiche attraverso passi discreti nel mondo del Sé.

acquista

In tutte le librerie e negli store digitali.

©2020 Fabrizio De Paoli
info@fabriziodepaoli.com